Lainate – 0236541838 | Milano – 02437408 studio@muliari.com
Condividi

Fare impresa è un lungo, ambizioso, contrastato, controverso viaggio. Tra le idee e la loro realizzazione. Tra i progetti e i prodotti. Le macchine e le persone. Ed ogni viaggio ha bisogno di un racconto.

Con questo spirito siamo lieti di invitarvi alla rassegna “50 anni di grafica: dalle radici al futuro”, che dal 23 al 25 settembre racconterà mezzo secolo di storia della grafica italiana, ed in particolare di Altini Comunicazioni Grafiche, storica azienda lainatese che Studio Muliari (con il supporto di Comune di Lainate e CNOS-FAP) ha affiancato nell’organizzazione della manifestazione, mettendo a disposizione la sua consolidata esperienza nel campo degli eventi con l’intento non solo di aiutare un’azienda amica, ma anche con l’obiettivo di trasmettere l’idea che la longevità di un’impresa è un valore di per sé, che è importante comunicarlo (una storia deve essere raggiungibile) e per ribadire la fondamentale interconessione fra impresa e territorio.

La locandina completa

L’AZIENDA: ACG-Altini Comunicazioni Grafiche è uno studio grafico fondato nel 1972 da Arturo Altini, che ha da sempre sede a Lainate. Fin dagli albori, ACG offre ai suoi clienti idee ed applicazioni nel campo della grafica, del disegno e della fotografia, progettando loghi, campagne pubblicitarie, manifesti, cataloghi, volantini, brochure, sia in formato cartaceo che sotto forma di contenuti per web e social network. ACG, guidata da metà annI Duemila da Alberto Altini, figlio del fondatore, è una realtà particolarmente legata alla nostra comunità: con le sue campagne e i suo progetti grafici ha accompagnato lo sviluppo di tante aziende del territorio, ed è associata dai concittadini over 35 anche ad Attenti al Lupo, storico mensile dedicato a Lainate, che fu edito e diretto da Arturo Altini. Dal 1991 al 2000 Attenti al Lupo arrivava in tutte le case dei lainatesi gratuitamente (l’unico sostegno esterno erano gli sponsor) ed era contraddistinto da un marcato tratto popolare (talora anche irriverente e polemico), nettamente distante dai mensili ufficiali delle amministrazioni comunali.

Il logo del’ACG, invariato negli anni

LA MOSTRA: Pur partendo dalla storia aziendale dell’ACG, la mostra racconterà al pubblico anche qualcosa di più grande, e cioè 50 anni di grafica italiana. Il percorso espositivo, curato da Alberto Altini, narrerà una storia aziendale ed al contempo farà comprendere la fondamentale importanza che ha avuto il settore della grafica per l’intera economia nazionale (come comparto autonomo e come supporto, tramite la pubblicità, all’espansione dei grandi marchi), le connessioni con i territori ed i distretti industriali e le grandi mutazioni affrontate, sopratutto con l’avvento del computer e dei moderni programmi di progettazione digitale. L’esposizione, che avrà luogo nella Sala Enea di Villa Litta, si integrerà con l’adiacente Museo della Stampa (curato da Adriano Anzani) e con i lavori dei ragazzi della scuola grafica del Centro Salesiano di Arese (CNOS-FAP), creando così un ideale percorso passato-presente-futuro.

Arturo Altini, fondatore dell’ACG

L’EVENTO INAUGURALE– La mostra sarà inaugurata contestualmente al convegno “Quattro chiacchiere sulla storia della grafica”, che avrà luogo sempre in Villa Litta, nella Sala della Musica, venerdì alle ore 18.30. Interverranno Gianfranco Garavelli, apple consultant per ACG; Adriano Anzani, curatore del Museo della Stampa; Mauro Colombo, direttore CNOS-FAP dei Salesiani di Arese.

Nel week end la mostra sarà visitabile gratuitamente dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00